Solo recital - MassimoLombardiNew

Massimo Lombardi
lutenist and musicologist
musician, musicologist and tecnical of Benenzon method (music therapy)
Vai ai contenuti

Solo recital

Liutista/Lutenist: Massimo Lombardi – BIOGRAFIA

PROGRAMMI CONCERTO

Galileando: tra i confini di un secolo




Galileando: tra i confini di un secolo
in oc
casione dei cinquecento anni dalla di Vincenzo Galilei e dei quattocento dalla nascita di Giovanni Battista Granata
strumento: liuto rinascimentale/arciliuto/chitarra barocca

PRESENTAZIONE
Per il mondo musicale – di sicuro quello liutistico, ma non solo – oltre agli avvenimenti legati all’anno Beethoveniano, nel 2020 ricorrono due importanti anniversari: cinquecento anni dalla nascita di Vincenzo Galilei (1520-1591) e quattrocento da quella di Giovanni Battista Granata (1620-1687).
La figura più popolare della famiglia Galilei è certamente quella di Galileo, ma suo padre – Vincenzo – fu anch'egli un uomo di grandissimo successo e di eccezionale spessore scientifico, culturale, musicale ed estetico-filosofico .
Entrò a far parte della Camerata de Bardi e la sua opera, nonostante trovi il fondamento sull'austerità Zarliniana, si concede ad una dimensione musicale rappresentativa e vicina a quella teoria degli affetti che segnò un'epoca.
La cifra della musica di Vincenzo Galilei non sembra quindi potersi limitare ad una macchinosa manifestazione speculativa squisitamente rinascimentale; al contrario, deve spingersi quanto più possibile in quella nuova dimensione esecutivo-rappresentativa capace di cogliere gli elementi emotivi e narrativi in funzione di una esecuzione più barocca, simbolica e finalizzata a muovere gli animi.
 
È ben risaputo come il cenacolo della Camerata de' Bardi sia stato il contenitore ideale per questa rivoluzionaria idea estetica, musicale e filosofica. L’opera di Vincenzo è un monumento musicale solidamente fondato sulla conoscenza rinascimentale, ma che gradualmente continuò ad adattarsi all'evoluzione dei tempi e quelle necessità umane che, allora come oggi, sono inarrestabili.
Giovanni Battista Granata, fu un personaggio assai curioso. Chitarrista e barbitonsore (barbiere cerusico), di lui si hanno ben poche notizie circa la sua vita che si dispiegò tra le città di Torino e Bologna. La sua produzione chitarristica è di grande raffinatezza e modernità, tant’è che ispirò i Led Zeppelin con la storica Starway to haven.
La tecnica e la pratica strumentale di Granata, che si rifà alla più moderna modalità esecutiva sulla chitarra barocca, prevede sia l’uso del punteado (pizzicato) che quella del ragueado (accordi). Le sue musiche, pur riassumendo appieno l’esemplare cifra stilistica secentesca (Toccata, Passagalli, Ciaccone, Corrente, Allemanda, etc) volge lo sguardo verso un’elegante concezione strumentale settecentesca. Infatti, non è un caso che nelle sue composizioni per chitarra-violino-basso continuo, la scrittura compositiva risulti analoga a quella che Antonio Vivaldi (1678-1741) utilizzò nei due trii per liuto, violino e b.c. che nel celeberrimo concerto in D magg. per liuto e archi. Si tratta di una particolare gestione del materiale melodico in cui il violino e della chitarra, suonando all’unisono, galleggiano insieme sulla realizzazione del b.c. eseguita da un cembalo e da uno strumento basso (es. violoncello).
 
Conclusione
Tra Vincenzo Galilei e Giovanni Battista Granata c’è un secolo di storia. È quello un periodo di intensa evoluzione culturale, estetica e tecnico-esecutiva. Le musiche che stanno nel mezzo, in questo programma estratte dalle opere di uno splendido autore napoletano quale Andrea Falconieri (1585-1656) e da un prezioso manoscritto lucchese (Ms 774 della Bibl. ex Governativa di Lucca), saranno il filo che ricongiungerà questi due limiti temporali contemporaneamente così vicini e così lontani; due imprescindibili momenti di bellezza della storia della musica, della letteratura liutistica e chitarristica.








PROGRAMMA
Verso Vincenzo Galilei /Towards Vincenzo Galilei
istrumento: liuto rinascimentale/arciliuto/chitarra barocca

Vincenzo Galilei (1520-1691)  
da Libro primo di Intavolature de lauto di Vincenzo Galileo Fiorentino del 1563*
dal Ms intavolatura di liuto del 1584**  
- Ricercare secondo*
- Corinna [Gagliarda] XXIII **
- Calliope Gagliarda I **
- Talia [Gagliarda] II **
- Urania [Gagliarda] IX **

Anonimo lucchese (sec. XVI/XVII)  
dal Ms 774 Biblioteca ex Governativa di   Lucca  
- Canario   spagnuolo  
- Tornando   da Bologna  
- Passo   in mezzo  
- Romanescha

Andrea Falconieri (1585-1656)  
dal Ms Doni dell’Archivio di Stato di   Perugia  
- Toccata  
- Moreschina   Gagliarda  
- Corrente  
- Gagliarda  
- Corrente  
- Gagliarda   Corrente

Giovanni Battista Granata (1620-1687)  
da Capricci armonici sopra la Chitarra   Spagnuola, 1646  
- Toccata  
- Alemanda  
- Sarabanda  
- Corrente  
- Passagalli  


DEMO FILE AUDIO

Vincenzo Galilei Urania, Gagliarda (IX)
Massimo Lombardi
www.massimolombardi.it
cell. +39.333.666.51.85

Massimo Lombardi lutenist and musicologist
www.massimolombardi.it info@massimolombardi.it
cell. + 39 333 666 5185
Torna ai contenuti